fbpx

Yves Montand Un Italiano a Parigi

Grande successo per “Un italien à Paris”. Tantissimi applausi e standing ovation per il poliedrico Gennaro Cannavacciulo, attore di larga fama che ha interpretato Montand, raccontando attraverso le canzoni, la sua vita personale e professionale.

Giornale Valdinievole Oggi, 11 nov 2015

 

Entusiasmante, sonoro e teatralmente Cannavacciuolo.

Cannavacciuolo che ha magistralmente trasportato tra canzoni, monologhi e racconti curiosi gli esordi di un povero immigrato che arriva all’Olympia di Parigi, al Metropolitan di New York e ad Hollywood.

Go News, 19 nov 2015

 

Ci voleva proprio il grande talento di Gennaro Cannavacciuolo per tornare a parlare di Yves Montand. Il camaleontico attore napoletano rende omaggio allo showman francese.

Quotidiano La Nazione, Federico Berti, 8 nov 2015

 

L’approccio a cui ricorre Gennaro Cannavacciuolo è quello più giusto: sdoppiarsi, diventando all’occorrenza narratore, distaccato dai fatti che descrive, e protagonista quando occorre calarsi anima e corpo nel personaggio.

Cannavacciuolo gestisce con scioltezza questi cambi di prospettiva e sa governare da par suo la scena, è in grado di ricrearne la passione, l’ironia, la leggerezza sfrontata, l’ammiccamento gaglioffo, con i quali l’artista sapeva ammaliare il suo pubblico e non trascura nemmeno le sofferenze ideologiche dell’artista…

Uno spettacolo quindi intenso, gradevole, per la bravura di Cannavacciuolo e dei suoi musicisti.

Ugo Perugini, Il Mirino, novembre 2015

 

 

Forte preparazione tragicomica, solide capacità canore e creatività nei movimenti: tutte doti che l’istrione partenopeo Gennaro Cannavacciuolo, brillante regista e interprete di “Un italien à Paris”, destreggia e usa a suo piacimento per incatenare a sé la platea.

Ferma Spettacolo, Tessa Granato, 17 nov 2015

 

Gennaro Cannavacciuolo, gran mattatore, percorre la gloriosa carriera di Montand, un’ora e mezza di teatro di narrazione, recital e teatro canzone, proposto da un grande One-Man-Show. Il teatro di Cannavacciuolo si riempie ed arricchisce con il suo istrionismo, la sua energia scenica. La sua capacità di trasformista, che lo porta a cambiare abiti, tra cappelli a cilindro, fazzoletti bianchi al taschino, sciarpe, impermeabili; di chansonnier, di danzatore e di narratore al ritmo affabulatorio in pochi elementi e splendidi effetti di luce. Un teatro semplice che in sostanza ricrea un teatro lussuoso.

Teatro, Giampiero Raganelli, 11 nov 2015

 

Gennaro Cannavacciuolo è molto amato dal pubblico, i fan lo acclamano durante la rappresentazione. Lui, disponibile ad accoglierli in camerino alla fine dello spettacolo, ha scritto con garbo e precisione eccellenti tutta la vita di Yves Montand: uno spettacolo sublime, delicato, allegro, ricco di dettagli scenici.

Culturalmente, Sara Cacciarini, febbraio 2017

 

Gennaro Cannavacciuolo offre ancora una volta al suo pubblico una grandissima prova di interprete, coordinando e dominando con la sua poliforme personalità artistica il prezioso e complesso mosaico esistenziale di Yves Montand, muovendosi agilmente sulle note di pezzi indimenticabili.

Saltinaria, Claudio Finelli, 11 marzo 2017

 

Tra vari cambi di abiti, il performer Cannavacciuolo canta diversi celebri brani…. Cannavacciuolo attraversa le diverse fasi della carriera e della vita di Montand in modo brillante e coinvolgente. Uno spettacolo accattivante, che trascina nelle vicende pubbliche e private del grande chansonnier, facendo rivivere alcune fondamentali tappe della storia del Novecento.

Guffetto l’Altro Magazine, Paola Brigaglia, 11 marzo 2017

 

Gennaro Cannavacciuolo ci dona un racconto sobrio ed elegante: Yves Montand – un italiano a Parigi. Un’occasione per ammirare il grande artista di scuola napoletana, che con estrema accuratezza e unico talento ci riporta una vita lunga 70 anni.

La Nouvelle Vague, Annalisa Civitelli, 12 marzo 2017

 

Al Teatro della Cometa è in cartellone uno spettacolo molto bello, originale, “Yves Montand – un italiano a Parigi”, una miscela di prosa e recital, con la forza di una performance degna dell’Olympia. Il mattatore di tutta la messa in scena è Gennaro Cannavacciuolo, artista a tutto tondo, attore e cantante, un “Montand” dei giorni nostri.

Flip Magazine, Pauro Pecchenino, marzo 2017

 

Torna la magia al Teatro della Cometa. Prestigiatori, illusionisti? No, nulla di ciò. Semplicemente, torna in palcoscenico l’arte sopraffina e senza tempo di Gennaro Cannavacciuolo: un ennesimo gioiello del grande artista napoletano questo docu-recital su Yves Montand. […] l’arte di Cannavacciuolo, unica, della quale sarebbe opportuno clonare l’essenza del suo profumo per renderla immortale come lo Chanel n° 5.

Il Corriere dello spettacolo, Paolo Leone, 23 febbraio 2017

Vai all'articolo

Ufficio Stampa

Manager Cinema e TV

Manager Teatro ed Eventi

(0 Voti)
Letto 1782 volte
Etichettato sotto :

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.