fbpx

Miseria e grandezza nel camerino num.1

facce del pubblico…. Gennaro Cannavacciuolo, brillante, altalenante tra la mistica dittatorialità del teologo e la cupidigia erotica dello stagnaro o le smaniosità omossessuali del sarto di scena.

Mariola Boggio, Avanti!, 11.01.87

 

Da tenere a memoria Gennaro Cannavacciuolo, giovane attore della scuola napoletana: dal frate all’idraulico, al pubblicitario laureato alla Columbia University con la puzza sotto il naso del massmediologo, al sarto della prim’attrice fornito di corone corone d’aglio, una galleria di metamorfosi ben studiate.

Nico Garrone, 1986

Vai all'articolo

Ufficio Stampa

Manager Cinema e TV

Manager Teatro ed Eventi

(0 Voti)
Letto 1504 volte
Etichettato sotto :

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.