Blog-Il concerto della Speranza

Segnalo una ricerca storica incredibile, affascinante, triste e commovente, effettuata dal pianista Francesco Lotoro, pugliese, il quale ha completato gli studi alla Franz Liszt Academy du Budapest. Lì studiò il pianoforte, la storia della musica e scoprì che le biografie di molti compositori si interrompevano nel 1944; in contemporanea scoprì uno spartito composto in un Lager.

Da lì inizia una lunga ricerca che, dopo 25 anni, culmina con l’edizione di un enciclopedia, la KZ Musik, contenente la produzione musicale di campi di prigionia, di concentramento e sterminio essenzialmente del Terzo Reich, dal 1933 al 1945. Più di 8000 composizioni, alcune brevi, molte incompiute, altre cospicue, addirittura vere proprie sinfonie, scritte da uomini e donne che, malgrado il loro orrore quotidiano, continuavano a dare sfogo alla loro creatività, continuavano a sognare, ad udire il bello.

Il 15 aprile, in occasione dei 70 anni dell’Indipendenza dello Stato di Israele, si terrà il Concerto della Speranza, presso l’International Convention Center di Gerusalemme, con l’esecuzione dei tanti brani ritrovati.

direzione del Maestro Francesco Lotoro, sarà eseguito dall’Orchestra Sinfonica di Ashdod e da giovani musicisti, studenti di due scuole del Negev: la Scuola di Musica Bikurim e il Conservatorio di Musica di Yerucham. Moderatore e canto: Nathan Datner. Artista ospite: Shiri Maimon.

 

Ultima modifica ilLunedì, 09 Aprile 2018 19:02
(0 Voti)
Letto 511 volte
Etichettato sotto :

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.