fbpx

Cyrano - Il Musical

Pubblicato in Teatro

Il CYRANO di Modugno - Pazzaglia - Note su una messa in scena, di Bruno Garofalo

Cyrano, favola morale e romantica, in cui l’amore è un valore immenso, tanto da sacrificare se stessi per la felicità dell’oggetto del proprio sentimento: un atto quasi disumano, dove il bene altrui è al di sopra del proprio. Un messaggio di invito all’amore essenziale, autentico ed oltre ogni logica.

Non è una novità che un classico del Teatro di prosa ispiri una operazione così complessa, ovvero la trasposizione in opera musicale. E quando a farlo sono Riccardo Pazzaglia e Domenico  Modugno, allora si vive un’emozione che solo un capolavoro come il Cyrano, può provocare!

Un’emozione che ho provato da giovane scenografo e costumista, nel lontano 1978, quando Modugno era Cyrano, Paolo Malco un appassionato Cristiano e Catherine Spaak una vibrante Rossana.

Oggi ho l’onore di far rivivere tutto questo anche da regista, forse perché sono tra gli ultimi testimoni diretti e, mi piace crederlo, anche perché ho contribuito con passione ad un evento rimasto negli annali.

Nel momento in cui scrivo, alcuni nomi del cast sono in via di definizione. Ma non posso tacere su quello di Gennaro Cannavacciuolo, il cui valore, sensibilità raffinata e bravura suonano come una dote d’altri tempi: un vero “primo attore” che sa coagulare intorno a se masse di spettatori dal palato fine ed esigente. Gennaro sarà Cyrano, e con lui la Magìa ancor più tangibile e avvolgente.

La proposta produttiva nasce dalla passione ed impegno di una compagine del Sud, capitanata da Rosario Imparato, al quale va la mia gratitudine per gli sforzi quotidiani compiuti affinché il vero Teatro non vada disperso nei rivoli “commerciali”, ed al quale voglio esprimere i ringraziamenti di tutti quelli che amano ancora il Teatro…. Quello vero.

Bruno Garofalo

Tournée 2019

Seguiranno aggiornamenti circa il cast

Leggi tutto...

Roma nascosta - La Bugia

Pubblicato in Blog

Roma città dalle mille sorprese…

Via di S. Simone è un piccolo vicolo cieco, perpendicolare alla celebre via dei Coronari, non lontano da Piazza di S. Salvatore in Lauro, pieno centro di Roma. Il nome di questa viuzza che ho percorso tante volte, deriva dall’antica chiesa Ss Simone e Giuda ubicata in cima alla scalinata che si innalza a destra della via stessa. Costruita nel XII secolo e consacrata da Papa Pasquale II e poi da Innocenzo II, era dedicata a S. Maria de Monte: infatti essa sorgeva sul “Monte Giordano, accanto al Palazzo di Giordano Orsini e ne costituiva la Cappella baronale. Nel XV° secolo, fu poi dedicata a Ss Simone e Giuda.

Restaurata nel 1700 da Papa Clemente XI, questa bella chiesetta affrescata fu sconsacrata nel 1902 e messa all’asta dal principe Orsini. E’ così che la destinazione d’uso variò, parte ad abitazione, parte a teatro, ovvero il Teatro Alcazar dove, per anni, si esibirono celebri sciantose e starlette dell’epoca, nonché Petrolini. Il locale divenne poi un cinema e fu rilevato alla fine degli anni ‘70 dalla grande attrice Paola Borboni adibendolo a teatro lo chiamò il Teatro Parnaso. Fu infino nuovamente chiuso e riaperto come teatro/ristorante, con il nome di Teatro della Bugia, famoso appunto per la sua formula vincente cena-spettacolo.

Per due stagioni ho avuto modo di proporre con grande successo, un mio spettacolo un po’ riadattato: GRAN VARIETA’.

Il locale chiuse nel 2006 purtroppo, ma sono in tanti a ricordarselo e gran parte del suo pubblico ancora mi segue. Ora è tutto serrato, sepolto come quel mondo di luccichii e paillettes d’un tempo, ma sono felice di averne fatto parte per due anni. Rifare questa scalinata, dopo tanti anni, mi ha quindi commosso, provando quel sentimento di nostalgia per un mondo che non c’è più!!

Sotto, alcune foto della via e dell’ingresso.

Leggi tutto...

Blog–Vedova – la creazione dei costumi

Pubblicato in Blog

Con questo spettacolo incontro, finalmente dopo alcuni anni, un carissimo amico, grande artista e professionista, con cui avevo già lavorato per la RAI, in occasione della trasmissione Il Paese delle sirene e Terno secco, importanti appuntamenti trasmessi in Eurovisione.

Originario della bellissima Sorrento, Giuseppe Tramontano nasce come costumista teatrale ed il suo talento gli apre le porte della moda, del cinema e della televisione. Sono numerose e prestigiose le sue collaborazioni con Carla Fracci, Lina Sastri, Loretta Goggi, Amy Stewart, per la Signora delle Camelie (Canale 5), Una Notte per Caruso (RAI 1), Pompei (Mediaset), La fidanzata di papà, The Clan e per il concerto di Capodanno al Teatro della Fenice per citarne solo alcune.

Grande orgoglio e merito di Giuseppe è poi soprattutto la sua linea dedicata alla danza: ricordiamo che egli ha disegnato costumi indossati dall’ineguagliabile Rudolf Nureyev e che è stato insignito dell’Oscar per la danza 2017 (vedi alcune foto a fondo pagina).

Ad oggi, l’Atelier Tramontano è quindi un punto di riferimento assoluto per gli amanti del gusto, dello stile e dell’innovazione: un punto di incontro dove creatività, artisticità, eleganza, entusiasmo e cordialità sono ingredienti essenziali per dar vita a creazioni uniche.

A Roma, il punto vendita Tramontano ed ufficio si trovano in via Aurelia 477.

Sono quindi più felice che Giuseppe abbia accettato di disegnare i costumi di Allegra era la Vedova? di cui vi mostro in anteprima alcuni bozzetti….

 

Sito Internet Atelier Tramontano

Pagina Danza Tramontano

Leggi tutto...

Blog- un eccellente teatro per bambini

Pubblicato in Blog

Vorrei segnalare a tutti gli amici di Ginevra e dintorni, il magnifico Théâtre Topffer un luogo di autentica poesia per i bambini.

Adiacente ad una scuola primaria, con una struttura in legno, molto accogliente, la programmazione e qualità delle proposte di questo teatro è assolutamente stupefacente: poche volte mi è capitato di trovarla in Italia ed in altri paesi.

Le opere proposte, la regia, i costumi, la sceneggiatura, la musica, la scenografia, la modalità di interazione con il pubblico, gli attori, insomma, tutto è curato nei minimi particolari con l’obiettivo di avvicinare in modo ludico, coinvolgente ed intelligente i bambini alla grande letteratura ed alla Storia, stuzzicandone la curiosità.

Appena posso ci porto mio figlio il quale, a distanza di mesi, si ricorda di quanto visto riproponendomi spezzoni nello spettacolo.

Notevole!

Sito internet Teatro Topffer

 

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS