fbpx

Blog–una nonnina scrive la storia!

Ecco una storia vera che ha cambiato le sorti della bella città di Ginevra, il 12 dicembre del 1602, anno i cui i Savoiardi tentarono di espugnare la città, introducendosi per mezzo di scale di legno smontabili: tentativo che fallì, grazie ad una simpatica vecchietta, la “Mère Royaume”, una madre di famiglia che, alzatasi prestissimo per cucinare, buttò dalla sua finestra una marmitta di zuppa calda su un soldato savoiardo che passava sotto casa, dando così l’allarme circa l’assalto imminente. Da tale episodio nasce la tradizione della famosa marmitta di cioccolato, riempita di caramelle, di piccoli petardi e di frutta e verdura in marzapane. La marmitta è rotta tradizionalmente, dopo la frase rituale: " Che così periscano i nemici della Repubblica!”.

Tale ricorrenza, chiamata l’”Escalade” (la scalata) viene festeggiata ogni anno ed è molto sentita dalla popolazione. Viene organizzato un grande Corteo della Proclamazione, interamente in costume d’epoca che attira decine di migliaia di persone e che sfila per tutta la città per quasi 3 ore, fermandosi, dopo varie tappe, nel cortile della cattedrale San Pietro dove viene acceso un grande falò e offerto a tutta la popolazione del vin brûlé.

Ho avuto il piacere di assistervi e posso garantire che si tratta di una manifestazione molto particolare, intensa, e non a caso è tutelata dall’Unesco che ne ha sancito il valore, come una delle più importanti ricostruzioni storica gratuita d’Europa. 

corteo della Escalade
Ultima modifica ilMartedì, 12 Dicembre 2017 18:46
(0 Voti)
Letto 2103 volte
Etichettato sotto :

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.